Abortion methods
Medical or Surgical abortion

Metodi
abortivi

Metodi
abortivi

Informazioni generali

Un aborto è una procedura intima e personale che può essere richiesta soltanto dalla gestante, in base alle leggi locali.

Sono disponibili strutture dedicate, come centri per l’aborto (centri di interruzione della gravidanza), consultori familiari, studi medici e cliniche/ospedali, dove riceverai assistenza, informazioni e aiuto nella scelta più adatta alla tua situazione. Gli studi medici sono obbligati a seguire una procedura che garantisca il trattamento confidenziale dei dati personali.

Se lo desideri, puoi parlare con un consulente qualificato (consulente coniugale o familiare, psicologo o assistente sociale).

Se decidi di interrompere la gravidanza, dovrai effettuare una visita medica iniziale per stabilire l’età gestazionale. Il tuo medico ti fornirà tutte le informazioni sui vari metodi (in base alle leggi in vigore nel tuo paese) e ti spiegherà, ad esempio:

  • Le varie fasi della procedura
  • Gli effetti e gli effetti collaterali più comuni (ad esempio crampi simili alle mestruazioni, dolore, nausea, vomito o emorragie)
  • Durata di ogni procedura e potenziali rischi e complicanze
  • Gestione del dolore
  • Esami successivi
  • Avvio o cambio di metodo contraccettivo

In alcuni paesi la legge prevede che trascorra un determinato periodo di riflessione tra la visita di conferma e l’inizio della procedura di aborto. Se anche nel tuo paese è così, devi tener conto di questo periodo nella scelta del metodo abortivo.
L’aborto è un processo medico e in quanto tale implica alcuni rischi e complicazioni. Rivolgiti al tuo medico e verifica di aver ottenuto tutte le informazioni che ti servono. Soltanto i professionisti sanitari possono svolgere quest’operazione.

Esistono due metodi abortivi diversi: il metodo farmacologico con i farmaci e il metodo chirurgico, che avviene tramite aspirazione sotto vuoto sotto anestesia. A prescindere dal metodo che scegli, l’aborto non compromette la tua salute o le tue possibilità di concepimento, se desiderassi una gravidanza futura.

Fiala C et al. Early Medical Abortion, a practical guide to healthcare professionals. 2nd Edition, 2018.

Abortion methods
Medical or Surgical abortion

Metodi
abortivi

Informazioni generali

Un aborto è una procedura intima e personale che può essere richiesta soltanto dalla gestante, in base alle leggi locali.

Sono disponibili strutture dedicate, come centri per l’aborto (centri di interruzione della gravidanza), consultori familiari, studi medici e cliniche/ospedali, dove riceverai assistenza, informazioni e aiuto nella scelta più adatta alla tua situazione. Gli studi medici sono obbligati a seguire una procedura che garantisca il trattamento confidenziale dei dati personali. Se lo desideri, puoi parlare con un consulente qualificato (consulente coniugale o familiare, psicologo o assistente sociale).
Se decidi di interrompere la gravidanza, dovrai effettuare una visita medica iniziale per stabilire l’età gestazionale. Il tuo medico ti fornirà tutte le informazioni sui vari metodi (in base alle leggi in vigore nel tuo paese) e ti spiegherà, ad esempio:

  • Le varie fasi della procedura
  • Gli effetti e gli effetti collaterali più comuni (ad esempio crampi simili alle mestruazioni, dolore, nausea, vomito o emorragie)
  • Durata di ogni procedura e potenziali rischi e complicanze
  • Gestione del dolore
  • Esami successivi
  • Avvio o cambio di metodo contraccettivo

In alcuni paesi la legge prevede che trascorra un determinato periodo di riflessione tra la visita di conferma e l’inizio della procedura di aborto. Se anche nel tuo paese è così, devi tener conto di questo periodo nella scelta del metodo abortivo.
L’aborto è un processo medico e in quanto tale implica alcuni rischi e complicazioni. Rivolgiti al tuo medico e verifica di aver ottenuto tutte le informazioni che ti servono. Soltanto i professionisti sanitari possono svolgere quest’operazione.

Esistono due metodi abortivi diversi: il metodo farmacologico con i farmaci e il metodo chirurgico, che avviene tramite aspirazione sotto vuoto sotto anestesia. A prescindere dal metodo che scegli, l’aborto non compromette la tua salute o le tue possibilità di concepimento, se desiderassi una gravidanza futura.

Fiala C et al. Early Medical Abortion, a practical guide to healthcare professionals. 2nd Edition, 2018.

Medical abortionMedical abortion

Aborto farmacologico

L’aborto farmacologico è indotto da due farmaci che agiscono in sinergia, assunti a 36-48 ore di distanza. Si articola in tre fasi al massimo dopo la conferma e la datazione della gravidanza.

A seconda delle leggi in vigore nel tuo paese, potrai scegliere se interrompere la gravidanza in una struttura sanitaria (ospedale, clinica autorizzata), in uno studio medico o a casa. In quest’ultimo caso, assicurati che vicino a te ci sia un amico e/o un familiare, se ti servisse aiuto. Inoltre, informati sugli effetti collaterali associati all’aborto farmacologico e decidi chi contattare in caso di complicazioni.

Non tutte le strutture sanitarie praticano l’aborto farmacologico. Ti consigliamo di informarti presso il tuo consultorio familiare di zona per cercare il medico o la clinica più vicina a te.

Medical abortion - step 1 First medication intake

Assunzione del primo farmaco (mifepristone)

Il primo farmaco viene assunto oralmente in presenza di un professionista sanitario (un medico o un’ostetrica). Dopo averlo assunto, di solito puoi tornare alle tue normali attività.

Nella maggior parte dei casi non avvertirai dolori né effetti collaterali. Potrebbe capitarti però di avere nausea, vomito, diarrea, leggeri crampi o anche un’emorragia.
Se vuoi maggiori informazioni sugli effetti collaterali rari, le controindicazioni o le precauzioni per l’uso, leggi il foglietto illustrativo del farmaco.

Medical abortion - step 2 Second medication intake (prostaglandin)

Assunzione del secondo farmaco (prostaglandina)
(36-48 ore dopo)

A seconda delle leggi locali, puoi assumere il secondo farmaco in una struttura medica o a casa. In quest’ultimo caso, assicurati che vicino a te ci sia un amico o un familiare, se ti servisse aiuto.

Nelle ore successive è probabile che inizi l’emorragia e che tu senta dolore. Puoi assumere gli antidolorifici che ti ha prescritto il medico. Se continui ad accusare forti dolori nonostante gli antidolorifici, rivolgiti al medico e vai al centro che ti ha prescritto il farmaco. Il tuo medico dovrebbe dirti chi contattare e dove andare qualora subentrassero problemi.

In genere l’espulsione avviene entro 4 ore dalla somministrazione del secondo farmaco e può impiegare fino a 72 ore.

Medical abortion - step 3 Control visit

Visita di controllo
(14-21 giorni dopo l’assunzione del primo farmaco)

La visita di controllo è obbligatoria e permette di verificare l’esito della procedura, per confermare l’interruzione della gravidanza. Il medico a tal fine ti deve sottoporre a una visita medica e clinica (scansione ad ultrasuoni, test per il rilevamento di β-hCG nelle urine/nel sangue)

Se la procedura non è riuscita, il medico ti illustrerà le opzioni disponibili. Subito dopo l’aborto sarai di nuovo fertile. Per questo motivo, se non ne avete ancora parlato, il tuo medico ti fornirà dei consigli sulla contraccezione per aiutarti a scegliere il metodo più adatto.

Medical abortion - step 1 First medication intake

Assunzione del primo farmaco (mifepristone)

Il primo farmaco viene assunto oralmente in presenza di un professionista sanitario (un medico o un’ostetrica). Dopo averlo assunto, di solito puoi tornare alle tue normali attività.

Nella maggior parte dei casi non avvertirai dolori né effetti collaterali. Potrebbe capitarti però di avere nausea, vomito, diarrea, leggeri crampi o anche un’emorragia.
Se vuoi maggiori informazioni sugli effetti collaterali rari, le controindicazioni o le precauzioni per l’uso, leggi il foglietto illustrativo del farmaco.

Medical abortion - step 2 Second medication intake (prostaglandin)

Assunzione del secondo farmaco (prostaglandina)
(36-48 ore dopo)

A seconda delle leggi locali, puoi assumere il secondo farmaco in una struttura medica o a casa. In quest’ultimo caso, assicurati che vicino a te ci sia un amico o un familiare, se ti servisse aiuto.

Nelle ore successive è probabile che inizi l’emorragia e che tu senta dolore. Puoi assumere gli antidolorifici che ti ha prescritto il medico. Se continui ad accusare forti dolori nonostante gli antidolorifici, rivolgiti al medico e vai al centro che ti ha prescritto il farmaco. Il tuo medico dovrebbe dirti chi contattare e dove andare qualora subentrassero problemi.

In genere l’espulsione avviene entro 4 ore dalla somministrazione del secondo farmaco e può impiegare fino a 72 ore.

Medical abortion - step 3 Control visit

Visita di controllo
(14-21 giorni dopo l’assunzione del primo farmaco)

La visita di controllo è obbligatoria e permette di verificare l’esito della procedura, per confermare l’interruzione della gravidanza. Il medico a tal fine ti deve sottoporre a una visita medica e clinica (scansione ad ultrasuoni, test per il rilevamento di β-hCG nelle urine/nel sangue)

Se la procedura non è riuscita, il medico ti illustrerà le opzioni disponibili. Subito dopo l’aborto sarai di nuovo fertile. Per questo motivo, se non ne avete ancora parlato, il tuo medico ti fornirà dei consigli sulla contraccezione per aiutarti a scegliere il metodo più adatto.

Metodi
abortivi

Gli esami elencati sopra possono anche essere eseguiti in remoto, se le leggi locali lo consentono.
Durante la procedura, potresti avere bisogno di assistenza psicologica.

Consulta il foglietto informativo del farmaco o il tuo dottore per maggiori informazioni sulle potenziali controindicazioni, sugli altri effetti collaterali rari associati al metodo farmacologico e sulle precauzioni per l’uso dei farmaci. Ricorda che l’emorragia e il dolore, se non eccessivi, fanno parte del processo di aborto perché, dal punto di vista medico, l’aborto indotto farmacologicamente è simile a un aborto spontaneo.

Tieni presente però che possono verificarsi complicazioni, per quanto rare. È per questo motivo che, come per tutte le procedure mediche, è consigliabile un po’ di vigilanza. In caso di febbre (per oltre 24 ore), malessere, dolori persistenti nonostante gli analgesici e/o emorragia intensa/prolungata (uso di più di due assorbenti all’ora per due ore), devi rivolgerti subito al medico o alla struttura che ti ha seguita.

Abortion
methods

Gli esami elencati sopra possono anche essere eseguiti in remoto, se le leggi locali lo consentono.
Durante la procedura, potresti avere bisogno di assistenza psicologica.

Consulta il foglietto informativo del farmaco o il tuo dottore per maggiori informazioni sulle potenziali controindicazioni, sugli altri effetti collaterali rari associati al metodo farmacologico e sulle precauzioni per l’uso dei farmaci. Ricorda che l’emorragia e il dolore, se non eccessivi, fanno parte del processo di aborto perché, dal punto di vista medico, l’aborto indotto farmacologicamente è simile a un aborto spontaneo.

Tieni presente però che possono verificarsi complicazioni, per quanto rare. È per questo motivo che, come per tutte le procedure mediche, è consigliabile un po’ di vigilanza. In caso di febbre (per oltre 24 ore), malessere, dolori persistenti nonostante gli analgesici e/o emorragia intensa/prolungata (uso di più di due assorbenti all’ora per due ore), devi rivolgerti subito al medico o alla struttura che ti ha seguita.

Surgical abortionSurgical abortion

Aborto chirurgico

L’aborto chirurgico è una procedura che comporta l’aspirazione sotto vuoto, generalmente sotto anestesia. Viene eseguito da un medico nella sala operatoria di una struttura medica.

La procedura è articolata in due fasi, variabili in base alle norme locali, dopo la conferma e la datazione della gravidanza.

Medical abortion - step 1 First medication intake

Procedura chirurgica

L’intervento chirurgico consiste in un’aspirazione sotto vuoto con anestesia locale o generale.
Basandosi sulla tua cartella clinica, l’anestesista valuterà in misura preventiva le potenziali controindicazioni degli anestetici. Il medico potrebbe prescriverti l’assunzione di un farmaco 36-48 ore prima dell’intervento, per preparare la cervice. Per evitare complicanze infettive, ti potrebbero prescrivere anche la profilassi antibiotica.

L’aborto di per sé dura circa venti minuti. Dopo, verrai trasferita nella sala di risveglio per il monitoraggio. In genere bastano un paio d’ore per riprenderti, a prescindere dal metodo di anestesia scelto. A seconda delle norme locali, in genere con l’anestesia locale tornerai a casa il giorno stesso, mentre per l’anestesia generale potrebbero richiederti di non tornare a casa da sola e di farti accompagnare da un parete o da un amico.

Nei giorni successivi all’interruzione chirurgica della gravidanza potresti avvertire dolore ed emorragia post-operatoria. Questi sintomi sono tipici della procedura chirurgica e non sempre implicano la necessità di rivolgersi a un medico. L’emorragia e il dolore tenderanno a diminuire gradualmente.

Medical abortion - step 2 Second medication intake (prostaglandin)

Visita di controllo
(14-21 giorni dopo)

La visita di controllo è obbligatoria e permette di confermare l’interruzione della gravidanza tramite una visita medica e la misurazione dei livelli di beta β hCG-nelle urine o nel sangue.
Dopo un aborto, la fertilità riprende con il ciclo mestruale successivo. Per questo motivo, se non ne avete ancora parlato, il tuo medico ti fornirà dei consigli sulla contraccezione per aiutarti a scegliere il metodo più adatto.

Medical abortion - step 1 First medication intake

Procedura chirurgica

L’intervento chirurgico consiste in un’aspirazione sotto vuoto con anestesia locale o generale.
Basandosi sulla tua cartella clinica, l’anestesista valuterà in misura preventiva le potenziali controindicazioni degli anestetici. Il medico potrebbe prescriverti l’assunzione di un farmaco 36-48 ore prima dell’intervento, per preparare la cervice. Per evitare complicanze infettive, ti potrebbero prescrivere anche la profilassi antibiotica.

L’aborto di per sé dura circa venti minuti. Dopo, verrai trasferita nella sala di risveglio per il monitoraggio. In genere bastano un paio d’ore per riprenderti, a prescindere dal metodo di anestesia scelto. A seconda delle norme locali, in genere con l’anestesia locale tornerai a casa il giorno stesso, mentre per l’anestesia generale potrebbero richiederti di non tornare a casa da sola e di farti accompagnare da un parete o da un amico.

Nei giorni successivi all’interruzione chirurgica della gravidanza potresti avvertire dolore ed emorragia post-operatoria. Questi sintomi sono tipici della procedura chirurgica e non sempre implicano la necessità di rivolgersi a un medico. L’emorragia e il dolore tenderanno a diminuire gradualmente.

Medical abortion - step 2 Second medication intake (prostaglandin)

Visita di controllo
(14-21 giorni dopo)

This follow-up visit is mandatory and allows to attest that the pregnancy has been terminated by clinical examination by your physician and measure of β-hCG levels, either in the urine or blood.

After an abortion, fertility resumes as soon as the next menstrual cycle. That is why, if not discussed before, your physician will advise you on contraception to give you the most appropriate method.

Tieni presente che l’aborto chirurgico è una procedura invasiva e che alcuni effetti collaterali, come dolore e perdite di sangue, sono naturali. L’esperienza varia però da una donna all’altra.
Ricorda che, per quanto rare, possono verificarsi delle complicanze come emorragia, lesioni uterine, infezioni o problemi legati all’anestesia. Per questo motivo si consiglia di restare vigili e di rivolgersi al medico in caso di febbre, gravi perdite di sangue, forti dolori addominali o malessere.

Per maggiori informazioni sull’aborto, ti consigliamo di rivolgerti al tuo professionista sanitario di zona, che ti fornirà i contatti del più vicino centro per l’interruzione della gravidanza.

Confronto tra i due metodi abortivi

Abortion Methods - Comparison of the two abortion methods
Metodo Aborto farmacologico Aborto chirurgico/aspirazione
Chi lo svolge La paziente, che assume il farmaco in piena autonomia. La donna ha più responsabilità. Un professionista qualificato (in genere un medico). La responsabilità spetta al professionista.
Quando Da 4 a 9 settimane* di amenorrea Da 6 a 14 settimane di amenorrea
Durata Alcuni giorni Da 3 a 10 minuti
Visite Da 1 a 4 visite, inclusa la consulenza, in base al paese o al professionista. Possibilità di organizzare in base alle preferenze della paziente. Da 1 a 3 visite, inclusa la consulenza, in base al paese o al professionista. Pianificazione in base alla disponibilità clinica.
Farmaci supplementari Nella maggior parte dei casi, antidolorifici. Anestesia locale o generale. Antidolorifici.
Emorragia Più difficile da prevedere e da controllare. In genere un po’ più intensa e più duratura delle mestruazioni (ad es. 80 ml). Si perde tanto sangue quanto con l’aborto farmacologico, ma per meno giorni dopo l’intervento.
Effetti collaterali Dolori simili a crampi (frequente), nausea e (di rado) vomito o diarrea. A volte brevi dolori simili a crampi, nausea e vomito dopo l’intervento.
Complicanze (molto rare) Forte emorragia, continuazione della gravidanza e infezione. Lesioni dell’utero, infezioni, problemi associati all’anestesia.
Effetti sulla fertilità Nessuno Nessuno, se svolto correttamente e senza complicazioni.
Contraccezione Occorre subito ricorrere a un metodo efficace. Occorre subito ricorrere a un metodo efficace.

*Il limite può essere superiore, in base alle norme locali.

Fiala C et al. Early Medical Abortion, a practical guide to healthcare professionals. 2nd Edition, 2018, p.42.